Dimagrimento localizzato: esiste?

La prima cosa che mi chiedono molte delle Ragazze che mi contattano per migliorare il proprio corpo è:

“A me interessa dimagrire nelle cosce, mi dai degli esercizi mirati?”

La mia risposta, come spiego anche nell’articolo sugli esercizi mirati, è che non servono. Il corpo è una machina unica e dobbiamo farla lavorare in toto per avere un dimagrimento reale e duraturo.

Vi dirò di più: ognuna di noi ha una zona del corpo in cui si accumula maggiormente il grasso.

C’è chi ha come tasto dolente l’interno interno coscia, chi il contorno dell’ombelico, chi le maniglie sotto al reggiseno, chi, come me ha le maniglie in vita, un altro punto è il sovraginocchio o le culotte de cheval.

Ecco che 80 volte su 100, a nostro malgrado, è l’ultimo ad essere rimodellato.

Non scegliamo noi sapete? Il dimagrimento è affare più complesso di “muovo tanto le braccia mentre cammino, anzi magari tengo in mano dei pesi così dimagriscono”.

Provate ad osservare una tennista e noterete che, nonostante usi un braccio più dell’altro, non ne ha uno più magro!

“Ma quindi il dimagrimento localizzato è solo un mito?”

Dimagrire solo in un punto non è possibile. Mi viene in mente un ragazza che alleno che mi ha chiesto di farle un allenamento per dimagrire solo nelle gambe perché nelle braccia e nella parte superiore del corpo si vede già troppo secca.

Siamo facendo in modo, ma non è così semplice. Le ho spiegato che se il suo obiettivo è dimagrire ulteriormente nelle gambe, non posso assicurarle di bloccare il dimagrimento nella parte alta. Farò il possibile ovviamente, ma non è certo, mi spiego?

Quindi l’ho messa davanti ad una scelta perché il suo corpo è realisticamente fatto così: sarà sempre più magra in alto.

Il dimagrimento o l’ingrassamento in precise zone del corpo inoltre, è strettamente dipendente dagli ormoni, ne segue che gli elementi da valutare e sistemare sono davvero tanti, alimentazione inclusa.

Ad esempio le donne di tipo ginoide, ossia quelle di noi che tendono ad accumulare grasso nei fianchi e nei glutei, hanno solitamente un eccesso di estrogeni. Sappiamo bene cosa ci succede quando prendiamo la pillola anticoncezionale!

Chi invece tende ad accumulare nelle braccia e nella pancia sicuramente avrà alti valori di cortisolo.

Ci sono anche magici e meravigliosi meccanismi del corpo che fanno sì che certi ormoni vengano trasformanti in altri per difendersi da forti squilibri dell’organismo o forte stress.

Ovviamente la conseguenza non è gradita a chi sta cercando di perdere grasso perché quando si innescano il corpo invece lo accumula. 

Però con allenamenti PENSATI e MIRATI ALLA PERSONA, non alla parte del corpo, un’alimetazione pulita e senza eccessi di alcun genere (nemmeno di alimenti, bevande et similia che crediamo possano agevolare il corpo a…), si può sicuramente stimolare il corpo a lasciare andare anche il grasso che si tiene ben stretto in quei punti odiati.

Sottolineo che per riuscire ad ottenere un dimagrimento localizzato è INDISPENSABILE allenare tutto il corpo con esercizi mediante sovraccarichi (i pesi), con programmi studiati e strutturati da professionisti che valutino la persona complessivamente.

Dobbiamo aumentare e tonificare la struttura muscolare per consentire un aumento del metabolismo.

E’ necessario inoltre fare attività aerobica almeno per 40 minuti filati e seguire una alimentazione che tenga conto dei nostri obiettivi.

Quindi è più che possibile dimagrire nei punti che sogniamo, ma non con i metodi che immaginiamo, tipo ore ed ore di cardio quando invece è necessario fare un lavoro con pesi, oppure infinite ripetizioni di esercizi per interno coscia o addominali, TERRIBILE.Il dimagrimento è un percorso fatto di tate tappe e di tanti elementi. Se avremo la pazienza e la costanza necessarie per percorrerlo, i risultati arriveranno.Vi lascio con una domanda:COME FA UN SINGOLO ESERCIZIO, UN BEVERONE OD UNA PASTICCHETTA A FARE TUTTO CIO’ CHE VI HO DESCRITTO?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.