Acqua, zenzero e limone: fa realmente miracoli?

Da qualche tempo impazza la moda dell’acqua, zenzero e limone.

Quando si sparge la notizia che una certa cosa faccia bene a tutti e sia efficace per tutto, io inizio a farmi qualche domanda.

  • Per quale motivo tutti prendono questa cosa?
  • Può davvero essere un aiuto?
  • E PER ME nello specifico, può essere utile?

Dicono che acqua calda e zenzero o acqua e limone abbiano la capacità di bruciare grassi, purificare ed essere un valido detox per l’organismo. In più può essere un formidabile antinfiammatorio.

Dicono anche che le proprietà aumentino se presi a stomaco vuoto la mattina appena sveglie.

Ok calma chiariamo.

È vero: lo zenzero ha proprietà antinfiammatorie per questo andrebbe utilizzato con cautela.

Voi prendereste ogni mattina una tachipirina?

Va bene, lo zenzero è naturale, ma antinfiammatorio resta, quindi se preso senza una valida ragione o ogni santo giorno, potrebbe addirittura infiammare anche perché è piccante.

Ogni cosa se assunta in eccesso può fare danno e intossicare anziché disintossicare l’organismo.

Quindi una tisana acqua, zenzero e limone è utile se abbiamo il raffreddore. Può aiutare grazie alle sue proprietà decongestionanti.

Attenzione però: lo zenzero fa non fa dimagrire.

Semplicemente contiene il GINGEROLO, un principo attivo che, proprio come la capsaicina nel peperoncino (leggi anche Esistono alimenti che fanno dimagrire?), conferisce piccantezza allo zenzero e causa un lieve innalzamento della temperatura corporea.

Questo “calore” potrebbe favorire la mobilizzazione di grassi. Ma non è detto. Altrimenti dimagriremmo anche con le vampate di calore in menopausa o basterebbe avere la febbre per essere tutte magrone!

Se lo prendiamo con a scopo dimagrante, teniamo presente che possiede calorie. Tutto ciò che possiede calorie incide sul bilancio.

Lo zenzero dunque:

  • NON SGONFIA
  • NON DEPURA
  • NON HA PROPRIETÀ BRUCIA GRASSI

Anche se 50 mila persone sostengono una cavolata, resta sempre una CAVOLATA.

Ripeto: lo zenzero, assunto troppo spesso, potrebbe infiammare ed avere effetti collaterali esattamente come se prendessimo un farmaco antinfiammatorio al giorno.

Aiuta la digestione.

Il gingerolo infatti stimola la produzione di succhi gastrici che danno un bella spinta al processo digestivo, quindi potrebbe essere d’aiuto assumerlo dopo un pasto abbondante.

Ma appunto per questo chi è debole di stomaco deve assumerlo con cautela, perché un’eccessiva produzione di succhi gastrici, può causare gastrite e ulcere.

O anche semplicemente gonfiore addominale.

Pensate che, alle ragazze che alleno a cui ho fatto smettere lo zenzero, si sono “magicamente” sgonfiate!

Quindi, ASSUNTO TUTTI I GIORNI NON FA BENISSIMO. Anzi, potrebbe darci l’effetto opposto rispetto al benessere che ricerchiamo in lui.

Veniamo ora all’acqua e limone.

Molte ragazze prendono acqua e limone rigorosamente tiepida e a digiuno la mattina, perché si pensa possa rendere l’ambiente alcalino.

Sappiate innanzitutto che un liquido tiepido viene portato a temperatura ambiente prima ancora che arrivi allo stomaco.

Poi il corpo grazie al cielo è programmato per mantenere il ph del sangue tre i 7.35 e i 7.45, altrimenti ne andrebbe della nostra salute.

Quindi non possiede quella funzione, anche perché il limone è ACIDO. Ecco in quanto tale possiede proprietà antibatteriche: vero! Come qualunque acido del resto, anche la varechina.

Può agevolare la digestione sì, non grazie al limone, piuttosto perché è UN LIQUIDO CALDO.

Qualsiasi liquido caldo agisce sull’apparato digestivo in maniera meccanica, nel senso che fa rilassare, sblocca le valvole che permettono la digestione.

Quindi: se vi piacciono quelle bevande, se trovate reali benefici, continuate pure, ricordando che tutto in eccesso fa male e nulla fa miracoli.

L’unica formula realmente efficace per avere DIMAGRIMENTO E DETOX è alimentazione pulita e movimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.