Cura del viso parte 2: filler e botox

Sento molta paura e pregiudizio nei confronti delle iniezioni che possono essere fatte per la cura del viso. in particolar modo nei confronti di botox e filler.

Credo derivi in parte dal fatto che vediamo facce “rovinate” dai ritocchi ed in parte perché ci piace dire di non voler mai cambiare la nostra faccia. Di non voler togliere rughe perché ci siamo affezionate.

Ma sicure???

Col Professor Roberto Amore mi sono addentrata nella materia provando su di me e facendomi spiegare TUTTO, osservando e valutando alcuni casi.

Ci sono 3 tipi di sostanze iniettabili:

  1. BIOSTIMOLANTI di cui vi ho parlato nell’articolo “Cura del viso parte 1”
  2. FILLER DI ACIDO IALURONICO
  3. BOTOX O TOSSINA BOTULINICA

Teniamo presente che il botox NON GONFIA, ma rilassa i muscoli delle mimica facciale cosicché le rughe risulteranno spianate.

Ovviamente dipende sempre da chi inietta: infatti se la mano del chirurgo è buona ed il suo “occhio” ha buon senso e gusto, saprà metterlo nei posti giusti senza farci perdere la nostra espressività. Non voglio nemmeno considerare l’ipotesi che possa avere scarsa conoscenza dei muscoli facciali..!

Ciò che “gonfia” è il Filler di Acido Ialuronico, ma “gonfiare” o meglio, riempire è il suo “mestiere”.

A differenza di quello usato nella biostimolazione, l’acido ialuronico da filler è reticolato, viene cioè lavorato affinché non sia assorbito subito dagli strati sottocutanei, dato lo scopo del suo impiego non è reidratare.

Tenderà ad essere assorbito solo dopo 4-6 mesi e in questo lasso temporale potrà riempire.

Così il nostro solco o il nostro zigomo o il nostro labbro acquisterà volume e il nostro viso prenderà una forma più…ringalluzzita? Ci sta?

Quando vediamo visi eccessivamente gonfi o “deformati” i casi sono due:

  1. Sono stati ritoccati una decina d’anni fa, usando prodotti non riassorbibili, quindi perenni. Questi vecchi prodotti col passare tempo si spostano perché comunque il viso si modifica costantemente con l’invecchiamento. E il viso diventa mostruoso.
  2. La mano del chirurgo è “pesante” e inietta troppo prodotto facendo quell’effetto palloncino gonfio. O espressione “finta”.

Bisogna dire che è essenziale rivolgerci ad un bravo chirurgo e ripeto che sia chirurgo. Che conosca bene i muscoli facciali, abbia un buon occhio e sia professionale.

La vostra faccia non sarà rovinata e i “ritocchi” non si noteranno.

Al limite vi diranno: “Ti vedo più bella!”

2 pensieri riguardo “Cura del viso parte 2: filler e botox

  • 26/06/2018 in 04:27
    Permalink

    Nice topic

  • 05/07/2018 in 22:03
    Permalink

    Your style is very unique compared to other people I have read stuff from.
    Thank you for posting when you have the opportunity, Guess I’ll just book
    mark this site.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.