Malinconia di fine anno

Sono appena tornata dalla corsetta e sto facendo colazione. Come avevo già scritto nel post “Il sacro rituale dell’aperitivo con la birra” (https://mammafitblog.com/2015/12/17/il-sacro-rituale-dellaperitivo-con-la-birra/), la colazione è per me uno dei momenti più rilassanti della giornata. Me la gusto. Mi gusto il momento in sè, mi gusto la sua preparazione e mi gusto ciò che mangio: di solito una tazzona di caffellatte bollente, pane e marmellata e una mela.


Sto bene. Sono adrenalinica. Sta per iniziare una nuova giornata. Sto per andare in palestra a fare un intenso allenamento con i pesi. Poi andrò a fare la spesa, questa volta senza Giovanni perché starà con suo padre eccetera eccetera…

In tutto ciò mi accompagna il seguente e stra ricorrente pensiero:

È l’ultimo allenamento di gambe dell’anno…

È l’ultima spesa dell’anno…

È l’ultimo aperitivo al Republic dell’anno…

Si. Ecco. Odio gli addii. Le separazioni. Quindi, la consapevolezza di dover lasciare ed essere lasciata dal 2015, mi rende molto malinconica. È questa soave e persistente malinconia starà con me fino al 31, giorno in cui arriverà la svolta e inizierò a fare il bilancio di tutto (rapporti, matrimonio, chiusure, aperture, situazioni, lavoro, amicizie e soprattutto me stessa) e inizierò a fissare nuovi obiettivi.

Amo le mie emozioni. Quindi non mi importa di essere triste e un pochino nervosetta. Mi cullo anche negli Stati d’animo meno luccicanti.

Ecco. Mi viene sempre in mente la canzone degli U2 “City of the blinding lights”.

Ma voi ci pensate mai che non rivivrete mai più l’anno 2015? Non potete più starci? Non rivivrete mai più un 29 dicembre 2015?

Io sì e per questo cerco di rendere i miei momenti sempre gradevoli. Sembra banale. Ma non è facile essere davvero padroni della nostra vita.

8 pensieri riguardo “Malinconia di fine anno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.